• un

DOPPIETTA U.L. A SERRADA DI FOLGARIA

Doppietta Unione Lombarda nella settima prova di Coppa Italia di trail-Orienteering disputata a Serrada di Folgaria sabato 12 giugno.

trailODopo una prova abbastanza atipica, disputata su una cartina da c.o. riadattata al trail-o, con parecchie lanterne quasi invisibili perchè posate artatamente in un bosco verde, Marco Giovannini ha prevalso nel solo conteggio dei secondi impiegati nei punti a tempo su Piero Labanti. Per Marco una vittoria che ne conferma il livello assoluto dopo le belle prove disputate in Finlandia (Tampere) al cospetto dei più forti atleti del mondo in questa disciplina; Piero invece ritorna ad una posizione che gli compete dopo un certo periodo di appannamento dovuto anche ai notevoli impegni lavorativi, con conseguente difficoltà di concentrazione in gara.   La prova di Serrada non è stata purtroppo priva di polemiche nel post-gara per un paio di lanterne posate (secondo alcuni partecipanti) non a termini di regolamento. La prima classifica dava Piero in testa con un solo errore (e si è trattato di un puro errore di distrazione nella punzonatura del cartellino) davanti a Marco (con due errori). La protesta, regolamento alla mano, di alcuni concorrenti che erano posizionati nelle retrovie ha portato all'annullamento di un punto cui Piero aveva comunque risposto secondo quanto ipotizzato dal tracciatore, e che Marco aveva spagliato; annullamento che ha così comportato uno scambio di posizioni tra i due. Molto opaca la prova di Stefano, incorso in errori legati a poca concentrazione.

Domenica 13 giugno, sempre a Serrada, si è invece disputata la O-Marathon degli Altipiani. Gara di orienteering sulla lunghissima distanza che viene vissuta da molti di noi come "avventura lunga un giorno". Schierati al via 11 concorrenti dell'UL: Joanna in WMaster, Roberta e Maria Grazia in WElite (lunghezza teorica 19 km e 400 metri di dislivello ma a conti fatti sarà molto di più), Oscar, Davide, Adele, Stefano B. e Attilio in MMaster sullo stesso percorso della WElite, infine Stephen , Marco e Stefano G. in MElite.   La gara è partita all'estremità sud-est di Passo Coe, carta temibilissima già solo per le difficoltà tecniche, e prevedeva l'attraversamento di tutta la carta fino al suddetto passo (da 18 a 24 lanterne per nulla banali, a seconda della categoria); poi una seconda tratta su carta bianca provinciale ha condotto i concorrenti fino a Dosso Alto percorrendo una lunga cresta sotto il sole. Terza parte di gara sulla carta di Serrada, prima a scendere verso la strada statale lungo le piste da sci e poi con una farfalla di punti nel verde rognoso a lato del paese di Serrada.   Roberta e Maria Grazia sono arrivate insieme al traguardo in WElite conquistando il terzo posto ex-aequo. Sesto posto finale per Oscar in MMaster con un finale in crescendo. Tutti gli altri hanno completato la prova (anche se qualcuno è stato costretto a "tagliare" per rimanere nel tempo massimo): per Marco G. si tratta della terza O-Marathon consecutiva portata a termine in MElite.

Copyright © 2009 -  ASD Unione Lombarda - Orienteering